Social Ads – FaceBook

Ormai quasi tutti gli esperti di Search Marketing si sono arresi ad ammettere che il nostro lavoro non si limita più al creare visibilità nei motori di ricerca ma anche nei social networks proprio come Facebook o Myspace.

Oggi vi voglio parlare di una “nuova” metodologia di Pay per Click con un tasso di conversione addirittura più alto del classico pay per click di adwords e Co. Sto parlando degli Ads in siti “social” come facebook. I social Ads.

Oggi prendo in esame proprio Facebook. All’ SMX se n’è parlato molto perchè sembra che Facebook crei un tasso di conversione “altissimo”.

Penso che tutti conoscano Facebook, comunque faccio una breve presentazione: Facebook è un social network site dove è possibile condividere con altri gruppi di utenti “di tutto”: foto, storie, news, prodotti o servizi in vendita e molto altro. E’ la concorrenza di myspace. Da Luglio è nella top 10 dei siti più visitati del globo.

E’ importante specificare che Facebook è strettamente collegato a Microsoft (Microsoft detiene poco meno del 2%) e l’azienda di Bill Gates ha in programma di vendere gli Ads del popolare social site.

E’ possibile utilizzare Facebook proprio come un motore di ricerca. Gli utenti lo usano per cercare e condividere prodotti, storie, notizie e molto altro. Facebook offre un servizio di Advertising simile ai famosi Pay per Click di Google & Co.

Social Ads su Facebook

Il tipo d’advertisment venduto da Facebook è davvero innovativo perchè permette di far mostrate gli Ad (simili a quelli di Google ma più lunghi e con la possibilità di mettere una foto) solamente agli utenti che hanno interesse nei prodotti o servizi che l’inserzionista cerca di promuovere. In questo caso gli Ads visualizzati dall’utente sono proprio “al bacio” con le sue esigenze.

Il pannello di controllo dell’inserzionista è semplice. E’ possibile inserire il proprio annuncio con una foto il tutto linkato alla pagina del sito. Vi è la possibilità di acquistare gli spazi PPC o ad Impression. I social Ads saranno mostrati ad una fascia d’utenti che hanno un particolare interesse simile al servizio/prodotto che viene offerto nell’AD. Ad esempio saranno del sesso che l’inserzionista vuole, una fascia d’età particolare, utenti di un determinato luogo (regione, città), utenti con determinati interessi e così via. L’advertiser ha la possibilità di selezionare il profilo d’audience che vuole raggiungere, in particolare può scegliere: la zona d’interesse (paese, regione, città), sesso d’interesse dell’audience (l’annuncio verrà mostrato solo al sesso selezionato), lista keywords, la scelta dello status scolastico/universitario/lavorativo, vedute politiche dell’utente e lo stato civile. L’annuncio può essere ben dettagliato con tanto di foto. Inoltre è necessario impostare il budget (of course)

Facebook ha anche un sistema d’analytics per monitorare la situazione dell’advertisment in corso, Facebook Insights. Il sistema è in grado di dire che “categoria” d’utenti clicca e visualizza gli annunci. Ad esempio specifica il range d’età, sesso, locazione e molto altro, cosa che un PPC sui motori di ricerca non è in grado di distinguere.

I social Ads saranno il futuro dell’advertisment, anzi a mio parere è gia il presente. In UK e USA molte aziende piccole e grandi hanno gia capito l’importanza di questi strumenti.

Simone

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>